Home » , » Creme brulée da Il favoloso mondo di Amelie

Creme brulée da Il favoloso mondo di Amelie


Il favoloso mondo di Amelie. Amelie è una giovane ragazza con un gusto pronunciato per i piccoli piaceri della vita come far rimbalzare sassi sull'acqua del Canal Saint Martin o immergere la mano in un sacco di legumi. Nella notte del 30 agosto 1997, le accade improvvisamente qualcosa: decide di raddrizzare la vita delle persone che la circondano. Ma chi si occuperà di lei? Tra i piccoli piaceri di Amelie c'è lo spaccare la crosticina di una crème brulée con la punta del cucchiaino e lei adora rompere col cucchiaio il caramello della creme brulée.



La creme brulè, dolce di origine francese la cui ricetta risalirebbe al lontano 1691, significa letteralmente crema bruciata, e consiste in una crema contenente uova, latte, panna e vaniglia cotta a bagnomaria nel forno in pirofile monoporzione.
Come ultimo tocco, viene cosparsa di zucchero successivamente caramellato, in modo da formare una sottile superficie dolce e croccante.


Ingredienti per la creme brulè
  • Latte 125 ml
  • Panna fresca 500 ml
  • Uova 8 (solo i tuorli)
  • Vaniglia 1 baccello
  • Zucchero 130 gr

Preparazione
Per preparare la creme brulè la prima cosa da fare è accendere il forno a 180°. Versate poi in un tegame il latte, la panna, i semi di vaniglia che avrete estratto dal baccello e anche il baccello stesso, quindi portate lentamente ad ebollizione.
Nel frattempo ponete i rossi d’uovo e lo zucchero in una ciotola e mischiate gli ingredienti delicatamente con un mestolo di legno, senza sbatterli o formare schiuma. 
Quando il latte bollirà spegnete il fuoco, togliete il baccello di vaniglia e versate lentamente a filo il composto caldo nei rossi d’uovo, mescolando continuamente fino a che il composto non sarà diventato omogeneo.

A questo punto preparate sei pirofiline da forno monoporzione (capacità di 150 ml l'una) e versatevi il composto ottenuto, debitamente filtrato con un colino, poi procedete con la cottura in forno a bagnomaria: disponetele in una teglia contenente dell’acqua bollente che dovrà ricoprire per 1/3 la superficie esterna delle pirofile, e infornate per circa 50-60 minuti a 180°. 
Quando la superficie della creme brulè sarà compatta e dorata togliete le pirofiline dal forno e lasciatele intiepidire.
Cospargete poi la superficie con lo zucchero semolato e caramellizzatela con l’apposito attrezzo, oppure in alternativa ponete la creme brulè sotto al grill per qualche minuto. Non appena si sarà formata la crosticina dorata in superficie, la vostra creme brulè è pronta per essere servita.

Consiglio
Per una buona riuscita della creme brulè è consigliabile porre le pirofiline contenenti il composto da cuocere a bagnomaria, in una teglia contenente dell’acqua bollente.
A questo scopo vi consiglio di versare due dita di acqua nella teglia e di metterla sul fuoco: appena l’acqua bollirà, potete adagiarvi le pirofile e infornarle.
Per rendere la vostra creme brulè più gustosa potete inoltre sostituire allo zucchero semolato lo zuccherodi canna che renderà la creme brulè più aromatizzata.
Infine è importante dire che se intendete servire la creme brulè dopo qualche tempo dalla sua preparazione è consigliabile conservarla nel frigorifero senza caramerizzarla per poi effettuare questa operazione poco prima di servirla.
da GialloZafferano
SHARE

About l