Le fritole venete


Le origini delle frittelle veneziane sono da ricercare in un passato remoto che ci porta addirittura in epoca rinascimentale. Nel 700 circa la frittella fu eletta dolce nazionale dello Stato Veneto. Le frittelle venivano preparate dai “fritoleri” in strada in piccole baracche di legno. La popolarità delle frittelle è ancora intatta ai giorni nostri: la frittella o frittola veneziana continua a spopolare, soprattutto nel periodo carnevalesco, nelle pasticcerie e nelle case delle famiglie venete.

Ingredienti
  • uova: 2
  • zucchero: 5 cucchiai
  • olio: 2 cucchiai
  • grappa: 2 cucchiai
  • lievito per dolci: 2 cucchiaini
  • limone: 1
  • farina: 250 gr
  • uvetta: 50 gr
  • pinoli: 20 gr
  • olio per friggere: qb
  • zucchero a velo: qb

Preparazione

La sera prima mettere in ammollo l’uvetta nella grappa. 

Prendere una ciotola e mettere farina, lievito, zucchero e la scorza di un limone. 

Mescolare gli ingredienti liquidi, quindi uova, burro fuso, succo di mezzo limone e olio.

Impastare gli ingredienti liquidi con la farina.

Aggiungere l’uvetta strizzata e i pinoli. 

Prelevare piccole porzioni di composto con due cucchiaini e fateli cadere in una padella dai bordi alti con l’olio bollente, cuocere fino alla doratura. 

Scolare le frittelle sulla carta da cucina per eliminare l’olio in eccesso.

Spolverizzate le fritole con lo zucchero a velo e servirle.
SHARE

About l